Torna alla home page
Scrivi al Torcoliere
Cookie
 
Clicca per ingrandire
Luigi Murolo
Vasto.
Territorio e città tra antichità e medioevo
1996, cm 21x29.7, pp.96,100 ill.b/n.
€uro 13
ISBN 88-87315-00-0

L’attenzione per la memoria, cosi come traspare dalla nuova documentazione sulla città, apre scenari innovativi alla rilettura storica dei luoghi. Per una serie di circostanze favorevoli, ricompare sulla scena politica questo centro rimasto in ombra durante l'altomedioevo il quale subisce una forte contrazione dell'impianto urbano rispetto all'assetto originario della civitas romana. Alla riduzione dell'arcaica forma urbis viene a corrispondere la perdita di quello spessore politico-amministrativo che, in una prospettiva di «lunga durata», contraddistingue il ruolo di Histonium e delle sue gentes negli esiti storici fino alla metà del primo millennio cristiano. Dalle forme antiche dell'insediamento alle dinamiche e alle strutture del municipium histoniensium, dalla dissoluzione della civitas al suo recupero medievale, dal sistema delle curtes all'«incastellamento», dal districtus ai paesi abbandonati, la diversità dei percorsi stonci «vissuti» dalla città e dalle sue pertinenze offre un immagine di palinsesto coerente con la realtà degli événements filtrati attraverso l ’occhio della critica. Qui, costruite su un modello interpretativo «acentrato», le indagini raccolte in questa sede delineano il discorso morfologico che, sul piano della durata, pone l'orizzonte di «cesura» territoriale oltre che culturale con l ’antico e con la sua tarda eredità dei bassi tempi.